Una domanda?
Bisogno di aiuto?

Tecniche

Polimeri e Plastiche

La caratterizzazione dei polimeri è un importante ramo della scienza polimerica tipicamente utilizzato per comprendere o predire le proprietà dei materiali, dalla polimerizzazione iniziale, la comprensione della processabilità, delle proprietà nell'utilizzo finale, fino a determinare lo shelf life e come degraderà e influenzerà l'ambiente.
Alfatest offre una gamma di strumenti analitici che consentono di generare rapidamente informazioni relative al peso molecolare del polimero e alla sua distribuzione, alla ramificazione, alla conformazione, alle proprietà reologiche, alla morfologia e alle dimensioni delle particelle.
È quindi possibile:

  • Utilizzare un sistema GPC / SEC multidetector avanzato per determinare il peso molecolare assoluto, la distribuzione del peso molecolare, la ramificazione, la struttura e la composizione del copolimero
  • Determinare l'architettura molecolare utilizzando un reometro rotazionale e prevedere le proprietà durante il processo utilizzando un reometro capillare ad alte prestazioni.
  • Simulare le condizioni di shear, pressione e temperatura a cui un polimero viene sottoposto durante la lavorazione.
  • Misurare il peso, la dimensione molecolare e la viscosità intrinseca in applicazioni acquose o organiche come nel caso di poliesteri, poliammidi, policarbonati, proteine, polisaccaridi ecc. per un controllo qualità di routine e lo sviluppo dei processi.
Polimeri speciali e innovativi

Migliorare le prestazioni di polimeri innovativi ad alte prestazioni richiede la comprensione in ricerca e sviluppo e in produzione delle proprietà dei prodotti dalla scala molecolare a quella macroscopica. Le GPC/SEC Viscotek della Malvern Instruments includono soluzioni perfette con sistemi di rivelamento convenzionali e avanzati, per misurare la massa molecolare e per conoscere la struttura macromolecolare o la composizione dei copolimeri.
La comprensione delle proprietà viscoelastiche dei polimeri come materiali in bulk o in soluzione può essere fondamentale per l'uso del materiale nell'applicazione di destinazione, in quanto ne influenzano le proprietà di lavorazione e di utilizzo finale. I reometri rotazionali e capillari della Malvern Instruments e della Formulaction permettono di misurare queste proprietà in condizioni di stress, deformazione e tempo variabili.
Qualsiasi processo che coinvolga emulsioni o dispersioni può essere ottimizzato e migliorato con sistemi in scala laboratorio, pilota e produzione della Microfluidics per la riduzione uniforme della dimensione delle particelle, che consentono di ottenere nanodispersioni stabili grazie ad una tecnologia unica. La dimensione delle particelle e la stabilità delle dispersioni ottenute, possono poi essere caratterizzate con gli strumenti della serie Zetasizer Nano della Malvern Instruments (Dynamic Light Scattering e Potenziale Zeta) e Turbiscan della Formulaction, basati su principi di multiple scattering.

Gomme e elastomeri

Per assistere la ricerca, lo sviluppo, le analisi di routine e migliorare le performance di prodotti a base di gomme naturali o di elastomeri sintetici, Alfatest propone un'ampia gamma di tecniche e strumenti per caratterizzare:

Riciclaggio e riulitizzo dei polimeri

Il riciclaggio della plastica, nello smaltimento dei rifiuti, mira ad ottenere un nuovo materiale da riutilizzare in nuovi processi produttivi attraverso una serie di operazioni. Una volta separate le plastiche sulla base dei diversi polimeri, il processo di riciclo può avvenire per via meccanica, volta a produrre particelle o granuli da usare per nuove produzioni, o chimica. In quest'ultimo caso il processo prevede di rompere le catene polimeriche per ripartire dai monomeri di base.
Il riciclaggio può però causare modifiche nelle proprietà dei polimeri. Ad esempio il calore o lo shear possono causare una degradazione e le impurezze possono indebolire il materiale. Di conseguenza il controllo dei materiali riciclati è di fondamentale importanza per comprendere se siano adatti o meno alle applicazioni target.
Strumenti come le GPC/SEC multidetector della Malvern instruments forniscono informazioni sulla degradazione dei prodotti e degli additivi o su impurezze presenti. La combinazione con altre tecnologie, come la reologia rotazionale e capillare, fornisce un quadro più completo sui polimeri riciclati.
Un ulteriore aspetto rilevante è rappresentato dalla misura della granulometria e morfologia dei filler, come ad esempio le fibre di vetro macinate.